Flower Plant

 Mamouna

Maestra a Koulou in Burkina Faso

Sono veramente felice delle molte cose che sono cambiate nella mia vita. Il legame tra me e i miei studenti mi rende una persona felice.

Mamouna, maestra a Koulou

La mia storia è un po’ banale. Sono arrivata all'insegnamento in mancanza di vocazione, non era quello che volevo fare per lavoro. Malgrado la mancanza di ciò, ho finito per ottenere ciò che non volevo ed è ciò che non volevo che mi rende orgogliosa oggi.

La scuola di Koulou è stata la mia prima assegnazione come neo-insegnante. Quando sono arrivata a Koulou, il primo giorno di lezione l'ho passato in un capannone con i miei studenti che avevano i loro occhi innocenti tutti puntati su di me. Subito sono stata sommersa da pensieri. Mi chiedevo: “Tutti questi bambini sperano in un futuro radioso tramite me ! “. 

Nel tempo abbiamo stretto legami molto forti. Questi bambini innocenti mi hanno fatto amare la professione di insegnante. Ogni giorno la mia passione per l'insegnamento cresce. 

Io ed i miei alunni ci facciamo foto prima di concludere ogni settimana.

 

Sono veramente felice delle molte cose che sono cambiate nella mia vita. Il legame tra me e i miei studenti mi rende una persona felice. Forse avrei fallito se non avessi ottenuto questa professione. 

 

Come progetto futuro, ho in mente di aprire una scuola per i più piccoli, di creare un'associazione per aiutare i bambini con disabilità. I ​​bambini che vivono con una disabilità sono spesso trascurati. 

Chiunque ha diritto di sognare ! Io sogno di girare il mondo in 80 giorni come Phileas Fogg, se lo pronuncio bene…..

Amiamo quello che facciamo, non c'è lavoro stupido, ci sono solo persone stupide e la lealtà rende felici le persone.